Freddo
Home Mail to Freddodinevischio Gallery

Undead cry Acrylic

Undead Cry

Aprii gli occhi. Una densa nebbia danzava sulla mia faccia;

ne seguii le movenze fino al petto... ebbi un sussulto e

cercai sostegno nelle mie braccia, ma ricaddi sul lato destro.

-Ora ricordo... quel guerriero mi ha tagliato il braccio con la sua ascia...-

Dissi a bassa voce... e non la riconobbi.

Mi rialzai da terra a fatica:

sentii le gambe scricchiolare e tremare.

Cominciai ad avere paura e lentamente abbassai gli occhi

su quell'unica mano che mi rimaneva.

-Morta...-

Mi toccai il petto,poi scesi sulle costole, poi... un avallamento

come se mi avessero privato delle viscere.

-Morto...-

La disperazione era l'unica emozione che riuscivo a provare,

e nel petto qualche cosa si contorceva e mi piegava in due.

Tutto intorno a me c'erano i segni di una guerra antica

e abbandonata alle strette del gelo. Piansi e capii.

Compresi quanti anni erano probabilmente passati e... urlai.

Un grido orrendo che pronunciava il suo nome.

La vedevo di fronte a me, con quel suo sorriso e con quei capelli dorati che volteggiavano come nuvole.

Lentamente poi, smise di sorridere e mi tese le braccia urlando in silenzio.

Il vestito si tinse di rosso all'altezza del grembo... e vidi la sua pelle staccarsi e mutare in polvere.

Ero folle.

Non so quante volte urlai il suo nome con quella mia voce storpia e immonda... Non so quanti uomini, poi, vennero dismembrati dalla mia furia...

Cristallo di Meve Gallery Galleria Contact Us Contattami Il mio Blog